Loading
--------------

Formaggio: tipologie e proprietà

FormaggioIl formaggio è un diretto derivato del latte: basta questa premessa ad immaginare come rappresenti un concentrato delle proprietà nutrienti di tale alimento, ricco di effetti benifici.

In questo caso si parla essenzialmente di energia concessa al corpo sottoforma di particelle di grasso: naturalmente con tale definizione si intendono i cosiddetti grassi buoni, necessari affinchè gli impegni quotidiani non prosciughino le riserve energetiche.

Come se non bastasse, a differenza del grasso indesiderato quello del formaggio è facilmente digeribile ed adatto anche a persone che soffrono di problemi derivati da metabolismo particolarmente lento o pigro.

L'apporto in termini di minerali è quanto mai presente grazie all'azione svolta dal calcio, di cui ogni varietà di formaggio è ricca dispensa: questo elemento aiuta notevolmente lo sviluppo di ossa e dentatura, in particolare durante la fase di crescita.

Il sistema immunitario trae giovamento dalla discreta riserva di vitamine offerta da questi prodotti alimentari, che vengono ulteriormente incentivate dalla presenza di determinati aromi a seconda di come è stato condotto il processo di stagionatura: un esempio lampante è la varietà al miele, la quale vanta notevoli capacità terapeutiche.

La stessa definizione di formaggio è piuttosto limitativa considerata la discreta varietà che il mercato odierno è in grado di offrire, ognuno caratterizzato da un diverso ed unico apporto nutrizionale.

Il formaggio di capra deriva da un tipo di latte con una minore concentrazione di grassi rispetto a quello classico di mucca, per non parlare poi di quello ottenuto dalla pecora; il formaggio di capra inoltre si presta molto meno a stagionature medio-lunghe ricevendo quindi minore apporto calorico.

Tali distinzioni sono necessarie in quanto la diversa riserva di elementi offerti da una determinata tipologia di formaggio equivale ad una diversa integrazione nel proprio regime alimentare.