Loading
--------------

Funghi: cenni e proprietà

Funghi.Alimento assai particolare, presente in una miriade di varietà con apporto nutritivo sempre diverso e unico nel suo genere: sono proprio i funghi, componente essenziale di un discreto numero di ricette culinarie.

Le tipologie di funghi tuttora conosciute sono attestate sulle migliaia di esemplari, motivo per cui vengono forniti servizi appositi adibiti al riconoscimento delle varietà raccolte: tale processo determina se l'alimento è commestibile o meno, diminuendo drasticamente le possibilità di contrarre casi da avvelenamento e simili.

Il loro aroma intenso e deciso li rende particolarmente adatti a processi culinari non elaborati, ma si integra benissimo anche in ricette che prevedono fritture o preparazione di salse, in modo da esaltarne ulteriormente il sapore.

Per quanto riguarda i valori nutrizionali, i funghi sono particolarmente ricchi di fibre vegetali riducendo a modeste quantità gli apporti di proteine e zuccheri.

Il fungo nella sua variante fresca fornisce un apporto calorico davvero irrisorio, al pari di vegetali comuni come la lattuga.

Si parla di circa 20 calorie per 100 grammi di prodotto, sebbene nel caso dei funghi rientri in gioco un fattore da non prendere sottogamba: la loro digeribilità è infatti spesso compromessa e non si prestano bene ad un regime alimentare che cerca di non stressare i processi intestinali.

Composti per oltre il 90% di sola acqua, sono considerati quindi un alimento particolarmente reidratante nonostante i processi di cottura a cui solitamente è sottoposto prima di essere servito in tavola.

La presenza di sali minerali come ferro, rame e fosforo li rende ottimi elementi antiossidanti, proprietà che solitamente non è del tutto persa neanche dopo trattamenti che modificano l'alimento alla base come accade con l'essiccazione.